PAVIMENTO DEL DUOMO

Duomo di Siena

Dal 1369 al 1562 si realizza nel duomo di Siena quello che Vasari definì "Il più bello grande magnifico pavimento che mai fusse stato fatto”.

 Quaranta pittori forniscono, nell’arco di due secoli, i disegni preparatori, che, in seguito, maestri di pietra, hanno sapientemente materializzato in 56 raffigurazioni. La navata centrale appartiene ai pagani dell’antichità, quella trasversale e il coro agli ebrei del Vecchio Testamento, che sono più prossimi al mistero cristiano dell’altare. E’ un viaggio che ci porta ad incontrare personaggi desueti:

 Ermete Trismegisto, antichissima figura, accreditata da autorità quali Cicerone, Lattanzio e Agostino, la cui rilevanza sarebbe consistita nell'insegnare agli egiziani l'uso della scrittura e delle leggi e nel rivelare nei suoi scritti l'originaria sapienza divina attraverso la filosofia ermetica.

Cratete di Tebe, di cui Diogene Laerzio racconta “Cratete vendette il suo patrimonio, che apparteneva a distinta famiglia, ne ricavò circa duecento talenti che distribuì ai suoi concittadini […]. Diocle afferma che Diogene lo persuase ad abbandonare i suoi campi al pascolo delle pecore ed a gettar in mare il denaro che avesse […]. Fu perseverante nel suo proposito né si lasciò distogliere dai suoi parenti che venivano a visitarlo e che spesso dovette inseguire col bastone. Demetrio di Magnesia narra che consegnò il suo danaro ad un banchiere, a condizione che se i suoi figli fossero rimasti profani ed incolti desse loro il denaro, ma se fossero divenuti filosofi lo distribuisse al popolo; perché i suoi figli, se si fossero dedicati alla filosofia, non avrebbero avuto bisogno di nulla”.

 Epitteto, schiavo, poi filosofo stoico, ci dispensa la regola aurea della felicità "Dio mi conceda la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza di capirne la differenza".

E poi le Sibille, Elia, Mosè, Re David…. e tante altre figure, che ci guidano verso il momento dell’incarnazione.