IMG_1081_edited.jpg

I GRANDI PITTORI SENESI DEL TRECENTO

Durata 3 o 5 ore

  • A Siena la congiuntura storica favorevole inizia a metà Duecento e si interrompe bruscamente con la peste del 1348. In questo arco cronologico la produzione artistica è stupefacente sia per qualità che per quantità

  •  Varcare la soglia del Palazzo Pubblico e della Pinacoteca Nazionale vi permetterà di esplorare un mondo a parte, quello delle tecniche pittoriche medievali e dei soggetti iconografici più originali prodotti dalle feconde botteghe cittadine

  • Il Palazzo Pubblico è il tempio della pittura murale e dei soggetti laici e politici. Simone Martini con la Maestà e Guidoriccio da Fogliano, Ambrogio Lorenzetti con l' Allegoria del Buon Governo

  • La Pinacoteca Nazionale vanta la più grande collezione esistente di fondi oro senesi. Le infinite declinazioni di oro e tempera su tavola hanno giustamente decretato la fama della pittura senese come elegante e raffinata. Linea e colore costituiscono la trama di tanta bellezza. Solo in questa collezione sono presenti tutti i maestri della scuola senese del Trecento, ed anche dei secoli successivi

 

L' accesso al Palazzo Pubblico e alla Pinacoteca è a pagamento. Per maggiori informazioni consulta 

https://www.comune.siena.it/La-Citta/Cultura/Strutture-Museali/Museo-Civico

https://pinacotecanazionale.siena.it/visita/